Tag Archives: D. Lgs 81/08

Sanificazione aeraulica: la collaborazione tra AIISA e ASL

Le tematiche relative alla sanificazione degli impianti di trattamento aria, come previsto dal D. lgs. 81/08, le successive legislazioni regionali e le norme tecniche europee, hanno sempre più una maggior attenzione degli organi competenti in materia, i quali si stanno formando e strutturando per promuovere la professionalità e la competenza nell’esecuzione, il controllo e la verifica.

Un esempio di questo aumento di consapevolezza e attenzione sul tema è la collaborazione nata tra AIISA, Associazione Italiana Igienisti della Sanificazione Aeraulica, e l’ASL di Bergamo.

Questa collaborazione ha messo in luce alcuni aspetti:

  • la differenza di gestione nelle varie ASL;
  • la necessità di un coordinamento tra gli organi competenti ASL, Regione, Ministero, Carabinieri, NAS, Guardia di finanza;
  • l’esigenza di formazione degli operatori Asl incaricati della vigilanza.

logo_AIISA     logo_NADCA_HiRes

AIISA e ASL: la vigilanza in regime di audit

A seguito delle attività di controllo effettuate nel corso di questi anni, si è visto in generale un miglioramento continuo delle situazioni riscontrate e una maggior conoscenza e consapevolezza delle tematiche legate alla sanificazione aeraulica, per questo l’ASL di Bergamo ha pensato ad un nuovo approccio di vigilanza in regime di Audit.

Il regime di audit è già utilizzato in altri settori, come ad esempio per l’igiene alimentare: all’azienda viene inviata una lettera di avvio dell’audit, dove sono specificate le aree che saranno interessate dal controllo ASL e nella quale può essere richiesto l’invio anticipato di documentazione.

L’intento principale di questa modalità di lavoro proposta dall’ASL di Bergamo è focalizzare l’attenzione alla problematica e instaurare nei soggetti coinvolti una consapevolezza, che consenta di attuare e attivare meccanismi di autocontrollo, per poter ridurre al minimo i rischi sulla salute.

Leggi anche AIISA e INAIL: Accordo quadro

 


La manutenzione e la pulizia degli impianti aeraulici – e più in generale degli impianti per il trattamento dell’aria – sono attività di fondamentale importanza per garantire la perfetta efficienza del sistema, offrendo la possibilità di usufruire di aria pulita e di ridurre i futuri costi di gestione. In base al D. Lgs. 81/08, testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, è necessario sottoporre a periodica sanificazione gli impianti di condizionamento ed eliminare qualsiasi sedimento o sporcizia che possano inquinare l’aria respirata. È quindi indispensabile programmare, anche preventivamente, la manutenzione e la pulizia dei canali dell’aria.

Service Impianti è in grado di ottemperare tali obblighi offrendo ai propri clienti un servizio completo e competente che va dalla pianificazione degli interventi di pulizia delle condotte aerauliche al lavaggio delle tubazioni di condizionamento, garantendo la massima efficienza dell’impianto e la corretta sanificazione dei canali dell’aria. L’azienda è socio ordinario di AIISA (Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici) e annovera nel proprio organico due specialisti ASCS (Air System Cleaning Specialist) – Valter Donelli e Nicola Aguscio – entrambi certificati secondo gli standard dell’associazione americana NADCA (National Air Duct Cleaners Association).

pulizia impianti aeraulici

Nei processi di sanificazione degli impianti aeraulici e nella pulizia dei canali dell’aria condizionata, il personale di Service Impianti segue il protocollo AIISA che prevede le seguenti fasi:

  • Prima di tutto viene effettuato un sopralluogo con la pre-ispezione da parte dell’ASCS, lo specialista nella sanificazione di impianti di condizionamento e nella pulizia degli impianti aeraulici. Il tecnico specializzato esegue quindi un’analisi dell’impianto e determina se è necessario attivare le fasi successive o meno.
  • Se l’ASCS lo ritiene necessario, si procede all’Ispezione Visiva e Tecnica dell’impianto.
  • Il tecnico si occupa quindi della Relazione Tecnica di Ispezione che, nel caso di un controllo dell’ASL, certifica che l’impianto aeraulico è stato sottoposto a controllo periodico da parte di un’azienda associata AIISA e firmata da un ASCS, certificato NADCA.
  • Gli altri passaggi vengono attivati nel caso in cui l’ASCS nella Relazione Tecnica di Ispezione certifichi l’esigenza di una sanificazione dell’impianto aeraulico nelle sue diverse parti, nell’UTA (Unità di Trattamento Aria), nelle condotte e nelle bocchette. In questo caso, quindi, si procedere alla pulizia dei canali dell’aria.

 

Il protocollo AIISA per la sanificazione degli impianti aeraulici e quindi l’attività di controllo periodica si applicano a tutti i sistemi di condizionamento di aria forzata nei luoghi di lavoro. Vanno quindi sottoposti a sanificazione gli impianti di condizionamento industriali e quelli presenti in luoghi pubblici, gli impianti di aria condizionata canalizzata, i sistemi in cui siano presenti condotte dell’aria condizionata e Unità di Trattamento Aria.

pulizia-canali-aria


Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi